Condividi: condividi condividi condividi

I responsabili della formazione e dello sviluppo stanno affrontando oggi una duplice sfida: 

- da un lato, quella di preparare le persone e le aziende a restare competitive nell’era dell’accelerazione digitale, 

- dall’altra, quella di insegnare alle persone a rallentare e a mettere valore sulle relazioni, al fine di garantire un’evoluzione consapevole delle risorse all’interno dei contesti in cui agiscono. 

Questa seconda sfida è la più importante ed impegnativa. 

Il mondo del lavoro, sempre più frenetico e competitivo, porta i mercati a concentrarsi sulla quantità piuttosto che sulla qualità, costringendo le persone a generare sempre di più, tanto da dimenticarsi del senso, del perché si fa quello che si sta facendo.

Questo percettibile malessere sociale è un sintomo della carenza dei valori e della loro spontanea condivisione nella società. I valori della vita sono spesso assenti nei contesti lavorativi, contesti nei quali i valori dovrebbero essere coltivati maggiormente, in quanto il lavoro è ormai la categoria di vita che prevale nel corso dell’esistenza delle persone. 

La formazione degli adulti nelle aziende ha per cui una grande responsabilità, quella di riportare l’individuo nella sua dimensione più umana ed offrirgli un luogo e un momento per ritrovarsi in relazione con gli altri e colmare quel senso di vuoto dato appunto dall’assenza di qualità nelle relazioni interpersonali. 

E’ oggi fondamentale insegnare alle persone a co-costruire con altri esseri umani in energie di gioia e di entusiasmo, al fine di garantire lo sviluppo e la continuità del senso della vita nella collettività in cui esistono. 

Quantasia SA si è specializzata nella realizzazione di formazioni aziendali capaci di generare nei team di lavoro e nel management salti di qualità e benessere sociale, aiutando così le aziende a creare ambienti di lavoro performanti e consapevoli allo stesso tempo. 

Condividi: condividi condividi condividi
Il Coaching non costituisce terapia.
Il Coach è un allenatore, un motivatore, un facilitatore nel processo evolutivo e decisionale e non scava nel passato del Cliente per cercare le cause di un problema e non fa presupposizioni ma lavora nell’osservazione dei fatti.
Il Coach non è un terapeuta, un medico o uno psicologo. In caso di sintomi e patologie si consiglia di consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista. Le eventuali nozioni contenenti informazioni medico-scientifiche hanno unicamente finalità conoscitive, educative e divulgative con l’obiettivo di aiutare gli altri a fare scelte consapevoli e non costituiscono strumento di diagnosi o di medicazione e non sostituiscono in nessun caso la consulenza medica. Nessun termine in questo sito è utilizzato a scopo diagnostico, terapeutico o psicologico.
Alcune parole possono essere utilizzate per convenzione, ma non intendono definire competenze medico/psicologiche in alcun modo. Il Coaching non è rimborsabile dalle Casse Malati.
Il Cliente è informato delle differenze tra un Coach e uno psicologo.

Richiedi informazioni

Blog

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta