Anatomia della guarigione

Erica Poli

Cos’è la guarigione? Cosa la determina veramente? Come far sì che accada? È ormai sempre più chiaro che non esiste una sola e unica medicina e che le strade della guarigione scorrono necessariamente attraverso l’integrazione di più saperi e di più prospettive.

Alla luce delle più recenti ricerche di neurofisiologia, scienze della psiche e fisica quantistica, questo libro esplica i sette principi della potente interazione tra psiche e corpo nei processi di guarigione, fornendo risposte scientifiche agli interrogativi sui meccanismi che li attivano e individuando terapie che consentono di accendere questi interruttori profondi. E lo fa attraverso riflessioni, esempi e casi reali raccontati da una psichiatra, un medico eclettico, dalla formazione rigorosa ma dalla mente aperta, impegnata nel cercare la strada verso la guarigione di patologie anche gravi dell'”unità psichesoma”, utilizzando sinergie terapeutiche che rafforzano le cure ufficiali con trattamenti innovativi, in un’appassionata attività di instancabile riparazione della sofferenza, con il paziente, o meglio la persona, sempre, costantemente al centro.

Erica Francesca Poli è medico psichiatra, psicoterapeuta e counselor, nonché perito per il Tribunale di Milano come psichiatra forense e criminologa. Membro di società scientifiche, tra cui IEDTA (International Experiential Dynamic Therapy Association), ISTDP Institute e OPIFER (Organizzazione Psicoanalisti Italiani Federazione e Registro), annovera un’approfondita ed eclettica formazione psicoterapeutica che le ha fornito la capacità di affrontare il mondo della psiche fino alla spiritualità, sviluppando un personale metodo di lavoro interdisciplinare e psicosomatico.

Sempre in continuo aggiornamento, attraverso la partecipazione attiva e l’organizzazione di corsi, congressi e pubblicazioni scientifiche, la dottoressa Poli si dedica allo studio della medicina integrativa con l’implementazione della farmacopea tradizionale con fitoterapici e nutraceutici. Ricorre molto spesso all’utilizzo di tecniche terapeutiche innovative e fortemente radicate nelle nuove conoscenze neuro scientifiche sul funzionamento della mente, pertanto non si limita a trattare i singoli disturbi psichici, ma si prende cura e mostra attenzione alla persona nella sua globalità di mente e corpo. E’ un’appassionata di danza e ha fatto in modo di trasferire questa passione anche ad altri rendendola uno strumento di cura soprattutto per pazienti oncologici.

Il suo principio guida è quello di considerare l’essere umano come un campo energetico emotivo che si manifesta attraverso un corpo.

Le sue parole, le emozioni che traspaiono attraverso le sue opere sono illuminanti per molti; riesce a rendere semplici e comprensibili a tutti anche concetti che in realtà non lo sono, i suoi libri e i suoi video non annoiano mai e sono sempre un ottimo spunto per iniziare un viaggio di introspezione e maggiore conoscenza di sé.

Il cervello: se lo coltivi funziona. Se lo lasci andare e lo metti in pensione si indebolisce. La sua plasticità è formidabile. Per questo bisogna continuare a pensare
RITA LEVI-MONTALCINI

    Richiedi informazioni



    Contattaci
    Contattaci