Condividi: condividi condividi condividi
Leadership

Una delle maggiori sfide delle aziende, è la gestione dei dipendenti disimpegnati.

Non siamo più nell’era in cui bastava dare semplici ordini per farsi obbedire. Oggi i dipendenti più istruiti si chiedono il senso, il perché, di quello che fanno. Desiderano lavorare apportando valore, ricercano significato in quello che fanno e l’adempimento dei loro più alti valori individuali.

Questo richiede un metodo di leadership coinvolgente e relazionale, che implichi scopo, priorità, produttività e potere distribuito. Stabilire relazioni produttive con i dipendenti, è per gli imprenditori e per i Dirigenti e Manager la priorità massima, poiché i dipendenti sono le risorse più preziose di cui un’azienda dispone: creano valore e supportano il valore.

Le aziende che riescono a creare alti livelli di coinvolgimento nelle persone chiave, riescono ad aumentare la produttività e i risultati legati alle prestazioni.

Quando gli obiettivi non sono solo finanziari, ma il focus viene messo sullo scopo e sul significato del lavoro di ognuno, il coinvolgimento e l'impegno dei dipendenti aumentano poiché si cattura la loro ispirazione generando una forza magnetica unificante.

Lo scopo principale di un’attività non è il valore per gli azionisti, ma piuttosto quello di servire i propri dipendenti e gli interessi dei clienti. Questo è il modo più saggio per soddisfare gli interessi degli azionisti nel lungo termine.


Il leader è rispettoso, congruente e utilizza una comunicazione efficace, le sue parole diventano le sue azioni. Il leader si circonda di persone spinte da scopi, che messe nella loro missione, giocano un ruolo di responsabilità accrescendo la produttività aziendale.

L’intenzione di un leader è di ispirare, coinvolgere e responsabilizzare i propri dipendenti generando energia ed empowerment.

I veri leader sono coloro che si autorizzano a diventare più comunicativi e trasparenti, meno esclusivi e controllanti e sono coloro che guidano con l'esempio. L'indifferenza nel management è costosa, l'ostilità è inaccettabile e l’arroganza porta l’azienda a pagare un caro prezzo.

A chi è rivolto e come funziona?

A chi è rivolto e come funziona?

Quantasia disegna percorsi mirati di leadership per Imprenditori, Dirigenti e Manager, politici, professori e per qualsiasi persona abbia un ruolo di controllo, di influenza o di gestione delle risorse umane.

Il percorso di Leadership è a carattere multidisciplinare e comprende l’Allineamento Neuro Emozionale, l’educazione relazionale, l’aumento della fiducia in sé stessi, tecniche di gestione dello stress, la comunicazione efficace e il Mental Coaching.

Dopo un incontro preliminare viene effettuata un’attenta analisi dei bisogni e degli obiettivi del Cliente e viene proposto un percorso specifico.
Generalmente si consiglia un percorso a medio termine costituito da diversi incontri per poter raggiungere risultati tangibili e duraturi nel tempo.  

Il Cliente è seguito dall’esperto Coach Claudia Vece, Esperto Coach H.C.S ® - Human Cybernetic Science, Esperto Coach S.A.N.E®- Sistema di Allineamento Neuro Emozionale ed Esperto in PNL. Il Coach è anche Formatore Federale per Adulti certificato FSEA e consulente.

Richiedi informazioni

Testimonianze
Il Coaching non costituisce terapia.
Il Coach è un allenatore, un motivatore, un facilitatore nel processo evolutivo e decisionale e non scava nel passato del Cliente per cercare le cause di un problema e non fa presupposizioni ma lavora nell’osservazione dei fatti.
Il Coach non è un terapeuta, un medico o uno psicologo. In caso di sintomi e patologie si consiglia di consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista. Le eventuali nozioni contenenti informazioni medico-scientifiche hanno unicamente finalità conoscitive, educative e divulgative con l’obiettivo di aiutare gli altri a fare scelte consapevoli e non costituiscono strumento di diagnosi o di medicazione e non sostituiscono in nessun caso la consulenza medica. Nessun termine in questo sito è utilizzato a scopo diagnostico, terapeutico o psicologico.
Alcune parole possono essere utilizzate per convenzione, ma non intendono definire competenze medico/psicologiche in alcun modo. Il Coaching non è rimborsabile dalle Casse Malati.
Il Cliente è informato delle differenze tra un Coach e uno psicologo.

Blog

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta