La nuova teoria dell'Universo
Condividi: condividi condividi condividi

Robert Lanza, scrive l'affascinante opera “Biocentrismo: una Nuova Teoria dell'Universo" basata sul Biocentrismo in cui espone la visione rivoluzionaria della vita che crea l'universo invece del contrario, attribuendo la responsabilità della creazione all'osservatore piuttosto che all'osservato. L'idea che la coscienza crea la realtà è sostenuta dalla fisica quantistica, è coerente con aspetti della biologia e della neuroscienza e tiene conto di tutte le conoscenze che abbiamo acquisito negli ultimi secoli.

Questa teoria oltretutto è coerente con le più antiche tradizioni del mondo che affermano che la coscienza concepisce, governa e diventa un mondo fisico. Lanza suggerisce dunque che siamo noi a dare significato alla particolare configurazione di tutti i possibili risultati che chiamiamo realtà

Il biocentrismo ha scioccato il mondo con un radicale ripensamento della natura della realtà. Ma è stato solo l'inizio di una serie di indagini. Nel 2016, Lanza ha scritto un libro di approfondimento sul biocentrismo intitolato "Oltre il biocentrismo: ripensare il tempo, lo spazio, la coscienza e l'illusione della morte". Oltre il biocentrismo fornisce un'esplorazione più approfondita sull'argomento, tra cui le questioni chiave della morte e importanti approfondimenti su argomenti come la consapevolezza nel mondo botanico, il modo in cui otteniamo informazioni e sull’intelligenza artificiale.

 

CHI E’ ROBERT LANZA

Robert Lanza è considerato uno dei più importanti scienziati al mondo. Autore di più di trenta libri e di centinaia di ricerche scientifiche è stato riconosciuto dal Time come una delle persone più influenti del pianeta.

A capo dell’Astellas Global Regenerative Medicine, direttore scientifico dell’Astellas Institute for Regenerative Medicine e professore aggiunto alla Wake Forest University School of Medicine è attualmente impeganto nello studio delle cellule staminali e nella medicina rigenerativa.

 

#BenessereEmozionale

Condividi: condividi condividi condividi
Il Coaching non costituisce terapia.
Il Coach è un allenatore, un motivatore, un facilitatore nel processo evolutivo e decisionale e non scava nel passato del Cliente per cercare le cause di un problema e non fa presupposizioni ma lavora nell’osservazione dei fatti.
Il Coach non è un terapeuta, un medico o uno psicologo. In caso di sintomi e patologie si consiglia di consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista. Le eventuali nozioni contenenti informazioni medico-scientifiche hanno unicamente finalità conoscitive, educative e divulgative con l’obiettivo di aiutare gli altri a fare scelte consapevoli e non costituiscono strumento di diagnosi o di medicazione e non sostituiscono in nessun caso la consulenza medica. Nessun termine in questo sito è utilizzato a scopo diagnostico, terapeutico o psicologico.
Alcune parole possono essere utilizzate per convenzione, ma non intendono definire competenze medico/psicologiche in alcun modo. Il Coaching non è rimborsabile dalle Casse Malati.
Il Cliente è informato delle differenze tra un Coach e uno psicologo.

Richiedi informazioni

Blog

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta